giovedì 14 luglio 2011

E LA CAREZZA SI PERDE

E LA CAREZZA SI PERDE


Cuore piegato

da un amore dal tempo consunto
di emozioni adesso spogliato.

La parola non va più a segno

memoria il tenero gesto,

il corpo di effusioni profuse

nel tempo candido,

non suscita alcun sentire

come udito non percepisce boato.

Anime, lungo il viale, isolate,

i battiti ogni cuore sigilla,

l’attempato sentimento

si disperde.

E’ solo aspra parola,

lontano va a smarrirsi la carezza

invano attesa.


** graziafinocchiaro

Nessun commento:


Angioletto

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.