mercoledì 3 luglio 2013

COME NEVE



Non avranno più bagliore
gli astri nel cielo
quando l'orripilante giorno
seccherà la mia pelle,
spegnerà del cuore
la fiammella,
diverrà gelo nelle pupille,
nessun alito nelle mute parole
 
 
Non apparirà dopo piogge
l’arcobaleno,
non sarà più carezza
dalla mano,
tra labbra
non sboccerà il sorriso
 
non più varcherà nella mente
il vissuto di tempi fanciulli.

Nell’incredulità
tutto apparirà sopito,
s’amplierà una quiete
 
somigliante
 
al cader della neve.

*
 
Ispirazione dall'ultimo saluto all'artista e amico Amedeo Lanci

***

 

 

 
 
 
 

 
 





Nessun commento:


Angioletto

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.